IPOSSIA: DI COSA SI TRATTA? SINTOMI E CAUSE?

soffocare, restare senza ossigeno

Che cosa è l'ipossia?

Si definisce con ipossia (o ipossiemia) una condizione in cui il corpo non ha abbastanza ossigeno. Questo fenomeno può generare delle condizioni pericolose per l’organismo.

Senza ossigeno, il cervello, il fegato e altri organi possono essere danneggiati pochi minuti dopo l’inizio dei sintomi.

L’ipossiemia (basso livello di ossigeno nel sangue) può causare ipossia (basso livello di ossigeno nei tessuti): quando il sangue non trasporta abbastanza ossigeno nei tessuti per soddisfare le esigenze del corpo. La parola ipossia è talvolta usata per descrivere entrambi i problemi.

La vita è fatta d’aria, un soffio e via, e del resto anche noi non siamo nient’altro che un soffio, respiro, poi un giorno la macchina si ferma e il respiro finisce.”  (Antono Tabucchi)

I sintomi.

Sebbene possano variare da persona a persona, i sintomi di ipossia più comuni sono:

  • cambiamenti nel colore della tua pelle, che vanno dal blu al rosso ciliegia;
  • confusione;
  • tosse;
  • battito cardiaco accelerato;
  • respirazione rapida;
  • fiato corto;
  • battito cardiaco lento;
  • sudorazione eccessiva, sudorazione fredda.
tachicardia, affaticamento cardiaco

Ipossia e ipossemia: le cause.

Le cause possono essere diverse: un grave attacco d’asma, o un bagliore improvviso, per esempio può causare ipossia negli adulti e nei bambini.

Ma cosa accade? Durante un attacco, le vie respiratorie si restringono, rendendo difficile l’ingresso di aria nei polmoni. La tosse per liberare i polmoni consuma ancora più ossigeno e può peggiorare i sintomi. L’ipossia può anche derivare da un danno polmonare dovuto a un trauma. Altre cause che possono generare ipossia includono:

  • malattie polmonari come la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO);
  • enfisema;
  • bronchite;
  • polmonite ed edema polmonare (fluido nei polmoni);
  • reazione ad antidolorifici forti e altri farmaci che trattengono la respirazione;
  • problemi di cuore;
  • anemia (un basso numero di globuli rossi che trasportano ossigeno);
  • avvelenamento da cianuro (il cianuro è una sostanza chimica utilizzata per la fabbricazione di materie plastiche e altri prodotti).

Crisi respiratoria: che cosa fare?

Nell’immediato la primissima cosa da fare sarà andare in ospedale per ricevere cure per l’ipossia e per controllare i livelli di ossigeno nel sangue.

La cosa più importante è apportare ossigeno al corpo, pertanto gli operatori sanitari lo veicoleranno attraverso una piccola sonda nel naso o attraverso una maschera che copre naso e bocca. Per molte persone, questo è sufficiente per riportare il livello di ossigeno alla normalità.

Potrebbe essere indicato un utilizzo domestico d’inalatore o un medicinale per l’asma per via orale può facilitare la respirazione. Se questi non fossero sufficienti, il medico potrebbe somministrarti farmaci attraverso una vena del braccio (endovenosa). Si potrebbe aver necessità di steroidi per un breve periodo per ridurre l’infiammazione nei polmoni o di antibiotici per trattare un’infezione sottostante.

Se si è in una condizione per qui si sta rischiando la vita o gli altri trattamenti non arrecano alcun miglioramento, i medici potrebbero ricorrere all’ausilio di un respiratore polmonare (come accaduto recentemente durante la pandemia causata dal virus COVID-19).
respirare aria pulita

Si può prevenire l'ipossia?

Ovviamente dipende dalle cause che la realizzano: se si è a conoscenza di una patologia che può arrecare questo disturbo è necessario avere alcuni accorgimenti.

Se si soffre di asma per esempio, il modo migliore per prevenire l’ipossia è attenersi al piano di trattamento che è stato indicato dal medico.

Assumere regolarmente i medicinali e prevenire le crisi utilizzando l’inalatore di salvataggio.

Cercare di conoscere quali sono gli eventi scatenanti le crisi e cercare il più possibile di evitare le condizioni creano le crisi respiratorie.

Evitare ambienti con polveri, allergeni e prediligere luoghi con aria pulita ed inquinamento scarso o assente.

Perché la qualità di aria ed ossigeno è importante!

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

Questo articolo è stato postato il 07 07 2020 alle 15:21e si trova nella categoria News.

Lascia un commento

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!
it Italian
0
    0
    Your Cart
    Your cart is emptyReturn to Shop